Lectio Magistralis Marco Dentici alla prima del Festival Calamedia

Lectio Magistralis Marco Dentici alla prima del Festival Calamedia
Tenuta da Marco Dentici
11 Settembre, ore 18.00
SALA CONSILIARE DEL COMUNE DI SOVERATO.

 
Premiazione e Dibattito: Cinema nei Beni Culturali
 
Convegno : partecipano
Eugenio Attanasio Presidente della Cineteca della Calabria
Anna Russo direttore accademia di Belle arti
Davide Cosco   Casa del cinema Catanzaro
Mariarosaria Donato responsabile Premio Mario Gallo
Ulderico Nisticò saggista
Maurizio Paparazzo regista
Giovanni Scarfò direttore Cineteca della Calabria
Claudio Cosentino scenografo
 
Segue
Cerimonia conferimento premio Mario Gallo a Marco Dentici scenografo del Grande Cinema Italiano tra cui il Conte Tacchia, L'ora di religione, il regista di matrimoni
 
Marco Dentici scenografo
 
“. . . a ventuno anni ero lo scenografo più giovane d’Italia. Nonostante che di anni ormai ne sono passati parecchi, confesso di conservare, nell’affrontare un nuovo film, lo stesso entusiasmo dell’esordio. Come scenografo – sarebbe meglio dire oggi fabbricatore d’immagini – mi sono sempre tenuto distante dal decantato clamore scenografico, dall’esibizione carica di orpelli, dal creare semplicemente un contenitore estetizzante. Considero la scenografia un elemento drammaturgico,  capace di raccontare la stessa storia assieme agli attori e, soprattutto, oltre al visibile, di fare intuire allo spettatore anche ciò  che non si vede.”
 
MARCO DENTICI nasce a Galati Marina, Messina, il 2 giugno 1947. Ultimati gli studi all’Istituto Statale d’Arte della stessa città nel 1964, frequenta il corso di scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, dove tornerà ad insegnare dal 2004 al 2009. Vive e opera a Milano fino al dicembre del 1970 svolgendo prevalentemente l’attività pittorica, alternandola a quella teatrale e televisiva. All’inizio del 1971 si stabilisce a Roma, dove intraprende l’attività cinematografica in qualità di scenografo.  Si occupa di grafica, pubblicità, progettazione e ristrutturazione d’interni. Pubblica articoli di argomento teatrale e cinematografico. Partecipa in qualità di relatore a diverse manifestazioni riguardanti il linguaggio cinematografico, tra le quali nel 2010 all’Accademia di Architettura di Mendrisio (Svizzera); all’incontro con gli studenti di Lettere alla U.S. University of Princeton, New Jersy (1986); al Miami Filmfestival, Florida, (1990); all’incontro con i direttori della fotografia di Videotime a Milano (1991), alla “Quattro giornate delle arti” nella facoltà di Architettura di Ferrara, (1997). Al Corso “Fare cinema” curato da Marco Bellocchio, Bobbio (1999). Alla facoltà di Lettere dell’Università La Sapienza di Roma. Nel 2004 e 2005 partecipa in qualità di relatore alla Settimana della Cultura presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali; nel 2008 a Palazzo Chigi di Ariccia al convegno  “Immagine e Psiche”. Dal 1996 al 1999 ha ricoperto il ruolo di coordinatore didattico presso l’Accademia Europea di Effetti Speciali di Terni, diretta da Carlo Rambaldi. Nel Gennaio 2009 partecipa come relatore al Bifest di Bari. Dal 2004 al 2009 è stato Docente di Scenografia Cinematografica nel Biennio specialistico presso l’Accademia di Brera – Milano. Insegna nella stessa Accademia dal 2013. E’ stato presidente dell’A.S.C.( Associazione Scenografi Costumisti) dal 2005 al 2007. Dal 2010 è membro EFA (European Film Academy). Il suo nome è incluso nell’European Biographical Directory.

I numeri:
  • 71 film
  • 11 fiction tv per un totale di 69 puntate 
  • 4 film per la televisione
  • 8 trasmissioni televisive e teleromanzi di lunga serialità fra cui 20 puntate per “Un luogo chiamato cinema”
  •  34 opere teatrali.
  • 1 corto
  • 2 documentari
  • regia cinematografica.